La Confederazione

Persone, idee e voglia di fare. È con questo spirito che nasce AEPI, una realtà pronta ad interpretare le esigenze delle piccole e micro imprese e dei tanti professionisti che necessitano di un’adeguata rappresentanza, pensata per dare risposte a un mondo strategico per l’economia nazionale.

Le crisi degli ultimi anni hanno devastato il panorama economico e finanziario globale. In un solo decennio, sono scomparse decine di migliaia di attività, simbolo ed asse portante del sistema Italia. Un “effetto domino” che ha coinvolto gli imprenditori e- di conseguenza- i lavoratori e e loro famiglie, aggravato in tempi più recenti dall’emergenza Covid-19.

Uno scenario delicato nel quale- a partire dal 2018- si era già consolidata la volontà, da parte delle associazioni di piccoli imprenditori nazionali, di resistere e guardare avanti. Molte di queste organizzazioni hanno compreso l’impossibilità di procedere singolarmente in questo panorama socio-economico. Al contrario confronto, studio dei metodi e dei mercati, rappresentanza, relazioni, nuova finanza ed Europa possono rappresentare la vera svolta. Tutto questo si può realizzare soltanto con un efficace coinvolgimento di tutte le associazioni che operano nei vari settori. Un programma di lavoro comune capace di rappresentare un collettivo, pur nel pieno rispetto delle singole autonomie, sacre ed inviolabili.

I fondatori di AEPI hanno espresso tale volontà di aggregazione, precisa ed inequivocabile, nella costituzione di questo organismo. Una Confederazione che, nel suo essere profondamente moderna, democratica e inclusiva, potrà guardare al futuro nella certezza di essere al passo con i tempi e fornire risposte concrete ai suoi aderenti. Facendo tesoro delle esperienze e della professionalità di tutti.

Associazioni aderenti

Mission

La Confederazione mette insieme associazioni datoriali e professionali che hanno condiviso l’esigenza di confederarsi su scala nazionale al fine di dare voce unica alla rappresentanza istituzionale e sindacale. Si guarda con attenzione alla promozione del Made in ltaly, attraverso la valorizzazione delle piccole e micro imprese. Dimensione locale- con un radicamento a livello territoriale- ma anche nazionale con la presenza di AEPI a livello istituzionale e nei più importanti tavoli di confronto tra mondo politico ed economico, infine internazionale, complice la sede operativa di Bruxelles. L’Europa, infatti, mette a disposizione nuove opportunità che vanno colte. Purtroppo spesso le nostre imprese risultano impreparate, ma mai come in questo momento occorre investire nella formazione e nelle risorse umane, intercettando allo stesso tempo bandi e finanziamenti che l’Europa mette a disposizione in termini di risorse e competitività.

Ogni regione sarà coinvolta da AEPI per una reciproca conoscenza e successiva operatività sul territorio di competenza. Un vero e proprio interscambio delle attività istituzionali di servizio tra le associazioni aderenti, ponendo a sistema le peculiarità di ciascun organismo.

Fine primario sarà il costante rapporto collaborativo con le istituzioni e la creazione di nuove relazioni utili al perseguimento degli scopi statutari, tra cui la sottoscrizione di convenzioni di particolare beneficio per le associazioni aderenti. Particolare rilievo sarà dato alla rappresentanza sindacale nella vita dei CCNL e agli strumenti finanziari per le aziende.

Il Consiglio Direttivo in carica, forte delle esperienze e professionalità dei singoli appartenenti, ha strutturato relazioni a tutti i livelli, a supporto delle migliaia di piccole e micro imprese che gravitano nell’alveo delle singole associazioni aggregate alla Confederazione. Sono inoltre in programma incontri internazionali con istituzioni e associazioni similari e di pari grado di presenza sui territori. Proposte concrete, nella consapevolezza che l’Italia debba ripartire dalle sue risorse e dai suoi valori. E tra questi, le tantissime eccellenze che vanno promosse e tutelate e rendono il nostro Paese un modello nel mondo. 

Governance

Dinoi Mino
Presidente




Ciarcelluto Giuseppe
Vicepresidente Vicario





Serpillo Mario
Vicepresidente con delega all’Internazionalizzazione




Moscheni Diego
Vicepresidente con delega al Nord-Italia




Gabellone Patrizia
Vicepresidente con delega al Centro-Italia




Damiano Petrucci
Vicepresidente con delega al Sud-Italia

Bottoni Celestino

Ciarcelluto Giuseppe

Dinoi Cosimo

Montanucci Cesare

Gabellone Patrizia

Ianni Maura

Leone Francesco

Moscheni Diego

Ottaviano Mauro

Palombi Rita

Petrucci Damiano

Satta Carmelo

Serpillo Mario

Tangredi Stefano

Vivolo Loredana

Arbau Efisio

Ballo Anna

Bonelli Anna

Bottoni Celestino

Bussu Sebastiano

Cangiano Antonia

Cannizzo Giuliano

Carini Paolo

Carniel Ermanna

Casillo Angelo

Cassaniti Carmelina Giuseppa

Cernigliaro Pietro

Ciarcelluto Giuseppe

Ciccanti Amedeo

De Michele Giovanni

Dell’Aversano Orabona Silvana

D’Oriano Luigi

Esposito Andrea

Falciatori Andrea

Favaretto Gloriana

Fonti Maria Cristina

Fuccillo Vincenzo

Gabellone Patrizia

Granchelli Ezio

Guarascio Alexa

Ianni Maura

Lamboglia Lucia

Lampugnani Michele

Lampugnani Caterina

Leone Francesco

Longo Annamaria

Lorusso Antonio

Losacco Andrea

Magagnini Giulietta

Mancuso Luca

Milano Emilio

Montanucci Cesare

Moscheni Diego

Mura Claudia

Natanni Marzia

Ottaviano Mauro

Palombi Rita

Parisi Concetto

Petrucci Damiano

Piccirillo Angela

Ponno Olimpia

Satta Carmelo

Serpillo Mario

Soloperto Ernesto

Tangredi Stefano

Tarantino Annachiara

Terrusi Maria

Tovino Raffaele

Valentini Antonello